I più grandi paesi produttori di piombo nel mondo

21 aprile 2017

Durante quasi tutto il 2016 i prezzi del piombo non si sono comportati molto bene. Ma a partire dallo scorso dicembre, le cose sono cambiate e, secondo alcuni osservatori, le prospettive a lungo termine del mercato sono diventate brillanti. Un cambio di marcia ...

I 5 più grandi paesi esportatori di rottami di alluminio nel mondo

20 aprile 2017

Conosciamo tutti le infinite proprietà di riciclaggio dell’alluminio. Il riciclo di questo metallo consente di risparmiare circa il 95% dell’energia necessaria per produrre alluminio primario e le più alte percentuali di riciclo sono nel settore delle costruzioni e dei trasporti, ...

Alla luce un diamante bianco da 114 carati in Lesotho

19 aprile 2017

La miniera di Letšeng, in Lesotho, una piccola enclave all’interno del Sud Africa, ha dato alla luce uno straordinario diamante  da 114 carati. L’annuncio è stato dato all’inizio di aprile dalla Gem Diamonds, la società diamantifera londinese con miniere in Lesotho e in Botswana, che ...

I più grandi paesi produttori di piombo nel mondo

21 aprile 2017

Durante quasi tutto il 2016 i prezzi del piombo non si sono comportati molto bene. Ma a partire dallo scorso dicembre, le cose sono cambiate e, secondo alcuni osservatori, le prospettive a lungo termine del mercato sono diventate brillanti. Un cambio di marcia causato dalla carenza di piombo in Cina a seguito della chiusura di alcune miniere. Inoltre, anche in Australia alcuni impianti minerari sono stati chiusi, limitando ulteriormente l’offerta. In questo contesto, quali sono i massimi produttori di piombo nel mondo? Nel 2016, come da copione, la Cina ha prodotto la maggior parte di metallo, accompagnata però anche da un certo numero di altri paesi con quantità significative. Ecco il quadro completo in base ai dati 2016 dello US Geological Survey (USGS). 1CINA (produzione mineraria: 2,4 milioni di tonnellate). Leggero aumento della produzione cinese rispetto all’anno precedente, nonostante la chiusura di alcune miniere. Per il 2017 sono attese ulteriori chiusure, a ...

I 5 più grandi paesi esportatori di rottami di alluminio nel mondo

20 aprile 2017

Conosciamo tutti le infinite proprietà di riciclaggio dell’alluminio. Il riciclo di questo metallo consente di risparmiare circa il 95% dell’energia necessaria per produrre alluminio primario e le più alte percentuali di riciclo sono nel settore delle costruzioni e dei trasporti, anche se il settore del packaging sta crescendo velocemente grazie è al maggiore uso di lattine. Naturalmente, i paesi che consumano più alluminio (Leggi tutto...) L'articolo I 5 più grandi paesi esportatori di rottami di alluminio nel mondo sembra essere il primo su Rottami & Riciclo.

Alla luce un diamante bianco da 114 carati in Lesotho

19 aprile 2017

La miniera di Letšeng, in Lesotho, una piccola enclave all’interno del Sud Africa, ha dato alla luce uno straordinario diamante  da 114 carati. L’annuncio è stato dato all’inizio di aprile dalla Gem Diamonds, la società diamantifera londinese con miniere in Lesotho e in Botswana, che ha precisato come la pietra da 114 carati sia un colore D (il più trasparente e incolore) e di tipo II (senza impurità misurabili). La miniera di Letšeng è ben nota per il ritrovamento di eccezionali diamanti bianchi grandi, di colore superiore e, quindi, con un valore per carato che è il più alto del mondo tra le miniere di kimberlite. A prima vista, quando la Gem Diamonds acquistò questa miniera africana, nel 2006, sembrava avesse fatto un buon affare. Da allora, la miniera ha prodotto quattro dei 20 più grandi diamanti bianchi di qualità gemmologica mai registrati. La miniera di Letšeng è ben nota per il ritrovamento di eccezionali diamanti bianchi grandi Tuttavia, ...

Batosta per ferro e acciaio: i prezzi scendono

12 aprile 2017

La crescita costante dell’offerta di acciaio e ferro e la flebile domanda, hanno schiacciato verso il basso i prezzi dei metalli siderurgici. Questa la sintesi dell’analisi contenuta in un recente articolo apparso sul Financial Times. La discesa dei prezzi di ferro e acciaio era stata prevista, per esempio, dal Department of Industry Innovation and Science australiano che, nel suo ultimo rapporto trimestrale, parlava di prezzi in caduta a 65 dollari a tonnellata per il minerale di ferro nel corso di quest’anno e a 51 dollari per l’anno prossimo. Non appena la domanda è tornata a livelli più normali, la reazione dei prezzi verso il basso non si è fatta attendere Numerosi osservatori avevano evidenziato nel corso degli ultimi mesi, che i prezzi sarebbero scesi vista la crescente offerta, sorprendentemente assorbita fino ad ora da una domanda più robusta delle attese. Ma, non appena la domanda è tornata a livelli più ...

Il boom economico di Panama ha un segreto: l’immigrazione

11 aprile 2017

Poiché l’attenzione dei mass-media internazionali a proposito di Panama si è recentemente concentrata sulle questioni fiscali (Panama Papers), a qualcuno potrebbe essere sfuggito che l’economia di questo piccolo stato centro-americano è stata una di quelle a più rapida crescita nel mondo. Un risultato straordinario dal momento che tutta l’America Latina è in stasi economica, con una contrazione che ha portato in territorio negativo il PIL degli ultimi due anni, come non succedeva dal 1980. Ma l’economia di Panama, tra il 2001 e il 2013, è cresciuta a un tasso doppio della media regionale. Secondo l’ultimo Global Competitiveness Report, tra le economie dell’America Latina e dei Caraibi, Panama è al nono posto (la prima posizione è occupata dal Guatemala) con un PIL cresciuto nel 2015 di circa il 6% e che, nel 2011, aveva raggiunto il record del +12%. Durante il World Economic Forum sull’America Latina, che si è ...

L’argento chiude il trimestre a +10%

10 aprile 2017

I prezzi dell’argento hanno guadagnato oltre il 10% nel primo trimestre dell’anno, spinti dall’incertezza economica e politica a livello mondiale. L’incertezza è stata amplificata dalle vittoria di Donald Trump alle elezioni presidenziali americane, cosa che ha scatenato tutta una serie di preoccupazioni circa quello che il nuovo presidente farà, spingendo gli investitori verso beni rifugio come l’oro e l’argento. Per la verità, la riscossa dell’argento era cominciata nella seconda metà del 2016, con una brusca frenata a marzo di quest’anno (causata dal rialzo dei tassi della Federal Reserve americana) e da un poderoso rimbalzo. Il metallo bianco ha raggiunto un picco il 1° marzo a 18,39 dollari per oncia, il massimo di tre mesi (attualmente vale 17,99 dollari). Secondo alcuni analisti, l’instabilità causata da Trump e le prossime elezioni in Europa potrebbe spingere gli investitori istituzionali verso l’argento, facendo lievitare i prezzi del metallo. L’instabilità causata da Trump e le prossime elezioni ...

La carica positiva del Litio

5 aprile 2017

Soprannominato dagli esperti il “petrolio bianco”, il Litio è un elemento chimico del gruppo degli alcalini che sta tornando alla ribalta negli ultimi tempi. In condizioni normali, è il metallo più leggero oltre ad essere l’elemento con minor densità. Da sempre, il Litio e i suoi derivati hanno innumerevoli applicazioni, quali ceramiche e vetro resistenti al calore, lubrificanti, batterie e come additivo nella produzione di acciaio, ferro e alluminio. A causa dell’avvento di nuove tecnologie e materiali più idonei in certi contesti, nell’ultima decade il Litio non ha avuto vita facile. L’esplosione di Tesla ed altre grandi multinazionali che utilizzano batterie alcaline di questo tipo per realizzare le macchine elettriche del futuro stanno però riportando in auge questa commodity. Lo si può notare guardando il suo prezzo alla tonnellata, che ha avuto un’impennata significativa dall’inizio del 2016, dopo un periodo di stagnazione di qualche ...

Le 7 più grandi riserve di terre rare del pianeta

4 aprile 2017

Chi ha seguito da vicino le terre rare, sa che il settore ha vissuto tempi migliori. I prezzi, negli ultimi anni, hanno sofferto di un eccesso di offerta e molti esperti ritengono che il 2017 sarà un altro anno debole. Tuttavia, guardando al mercato con una visione di lungo termine, vale sicuramente la pena prendere in considerazione quali sono i paesi con le riserve di terre rare più significative, il cui ammontare complessivo sul pianeta è stimato in 120 milioni di tonnellate. In questa prospettiva, emerge come esistano alcuni paesi con riserve elevate, ma con una bassa produzione, così come l’opposto. Esemplare il caso degli Stati Uniti che, nel 2016, non hanno prodotto neanche un chilogrammo, pur avendo le settime riserve più elevate del mondo. Ecco il quadro completo dei 7 paesi con le maggiori riserve di terre rare del mondo, grazie ai dati 2016 dello US Geological Survey (USGS), che ...

Lotta in Cina all’inquinamento… e i prezzi dell’alluminio crescono

3 aprile 2017

L’alluminio è attualmente scambiato al livello più alto degli ultimi due anni, appena al di sotto dei 1.950 dollari per tonnellata. I prezzi, cresciuti del 15% dall’inizio dell’anno, non hanno mai registrato balzi violenti verso l’alto ma una lenta e costante crescita, rafforzata dalla rinnovata volontà della Cina di ridurre capacità produttiva come misura anti-inquinamento. La più grande nazione produttrice di alluminio del mondo è intenzionata a chiudere, il prossimo inverno, circa un terzo della sua capacità produttiva nelle province di Shandong, Henan, Hebei e Shanxi. Un intervento che comporterà il venir meno di circa 1,3 milioni di tonnellate di produzione. Qualcuno crede che i produttori cinesi compenseranno i tagli previsti per l’inverno con un aumento della produzione nei mesi antecedenti, anche se il nuovo corso ambientale del governo cinese comporta ispezioni nelle fonderie di alluminio per regolare e tenere sotto controllo la produzione. I produttori cinesi compenseranno ...

Miliardari d’Italia: ecco i 10 più ricchi nel 2017

1 aprile 2017

Lo scorso anno è stato un buon anno per i Paperon de’Paperoni italiani. Erano già molto ricchi prima, ma adesso lo sono ancora di più, anche se tra di loro c’è qualcuno che ha perso terreno. Il numero uno tra i più ricchi d’Italia, come emerge dalla graduatoria annuale di Forbes, che ha scattato una fotografia patrimoniale di tutti i miliardari del mondo al 17 febbraio 2017, rimane una vedova: la Signora Maria Franca Fissolo. Quasi del tutto sconosciuta al grande pubblico che invece conosceva molto bene il suo defunto marito, Michele Ferrero, fondatore del gruppo dolciario Ferrero e, soprattutto, il creatore di uno dei dolci più amati dagli italiani e non solo: la Nutella. Non manca tra i Top10 italiani Silvio Berlusconi, miliardario per antonomasia, il cui patrimonio è aumentato di 800 milioni di dollari in un anno. Qualche maligno potrebbe pensare che sia molto più bravo come imprenditore ...